Qualche cenno sull'argomento:

NUOVI UFFICI MUNICIPALI

Piacenza – Italia
Committente: Comune di Piacenza
Anno: 2009

L’idea ispiratrice del progetto è quella di ottimizzare accuratamente l’esposizione, la forma e i materiali per restituire un’architettura scientificamente studiata per un ridotto consumo energetico. Il progetto preliminare definisce gli spazi in maniera estremamente flessibile: un insieme sovrapposto di solai che possono modificare interamente sia la disposizione spaziale interna sia la disposizione impiantistica.
La cittadella dei servizi è un’infrastruttura: un equipaggiamento flessibile che si modifica con il cambiare delle dinamiche del mondo del lavoro e della città.
Si vuole ottenere una macchina in grado di affrontare diversi percorsi e diverse funzioni, che al contempo tengano conto delle questioni relative al contenimento energetico, al comfort degli ambienti di lavoro e ad ogni singola questione relativa all’uso corretto dei materiali. L’idea è quella di creare un grande spazio collettivo protetto, a formare una corte interna circondata da un porticato, attorno al quale si compone una sorta di anello ad altezza variabile che, in un unico organismo edilizio, raccoglie i differenti corpi di fabbrica previsti.