Qualche cenno sull'argomento:

EDIFICI DEL CARDO – CONCORSO INTERNAZIONALE “PADIGLIONE ITALIA EXPO 2015”

Milano – Italia
Committente: Expo 2015 S.p.A.
Anno: 2013
Area: 8.272,60 mq

Elemento determinante per l’assetto compositivo dei fabbricati è la presenza fortemente comunicativa dei fronti scenografici. Pertanto la scelta compositiva è stata di duplice aspetto: da un lato legarsi tecnologicamente alle scelte di architettura radicale proposte per il Palazzo Italia, dall’altro evitare un eccesso di segni che si sovrappongano in maniera forzata alle installazioni già previste.
Si è pertanto voluto enfatizzare il concetto di edificio-percorso lasciando molto permeabili gli spazi a terra e molto più chiusi gli spazi al piano primo: con l’aggregazione dei moduli seriali ed attraverso un preciso studio nell’assemblaggio dei pilastri e dei piani abbiamo voluto perciò un percorso coperto rettilineo per tutti gli edifici temporanei previsti che dialoghi con l’architettura disegnata dei fronti scenografici e con gli orti dal lato opposto.
Ciò vuole indicare una riscrittura del tema del porticato che caratterizza nella sua unicità le strade e le piazze italiane in tutti i periodi storici.
La tecnica costruttiva strutturale è analoga a quella usata per Il Palazzo Italia mediante stampaggio 3d di strati di pietra ricomposta. Questa metodologia è l’innovativa D-shape creato dall’Ingegnere italiano Enrico Dini.